Orkes Sinten Remen - Geef Mij Maar Nasi Goreng
(KRD)
0:00/4:39

La Cucina Indonesiana è varia, in parte perché l'Indonesia si compone di circa 6.000 isole popolate su un totale totale 18.000 nel più grande arcipelago del mondo.


Nel corso della sua storia, l'Indonesia è stata un importante snodo commerciale a causa della sua posizione e delle risorse naturali che vi si trovano, questo ha determinato frequenti e intensi contatti con culture straniere che molto hanno influito sulle popolazioni originarie delle isole che compongono il vasto arcipelago indonesiano.

La cucina indonesiana presenta quindi notevoli differenze da regione a regione, proprio a causa delle molte influenze diverse, tanto da poter affermare che esistono molte cucine regionali, spesso caratterizzare dalle influenze culturali straniere.


In particolare, le tecniche e gli ingredienti indigeni dell'Indonesia sono stati influenzati da India, Medio Oriente, Cina e, più di recente, dall'Europa.

Commercianti spagnoli e portoghesi portarono un nuovo modo di produrre già prima che gli olandesi, l'ultimo paese a controllare l'Indonesia prima che questa conquistasse l'indipendenza, venissero a colonizzare la maggior parte dell'arcipelago, incontrando i prodotti tradizionali indonesiani. 

Un esempio tipico di questo fortunato incontro di culture è costituito dalle isole indonesiane delle Molucche (Maluku, in indonesiano), che sono famose come "Isole delle Spezie"; da qui è  partita l'introduzione di spezie autoctone, come chiodi di garofano e noce moscata, nella cucina indonesiana prima e globale poi.


La cucina dell'isola di Sumatra, per esempio, ha spesso influenze indiane e mediorientali, con carne e verdure come Gulai e kari (curry), mentre la cucina giavanese (cioè tipica dell'isola di Java, la più popolosa delle isole indonesiana dove si trova anche la capitale Giacarta)  è più indigena.

Le cucine dell'Indonesia orientale, invece, sono simili alle cucine melanesiana e polinesiana. Anche elementi di cucina cinese compaiono nella cucina indonesiana: alimenti come Bakmi (tagliatelle), bakso (polpettine di carne o di pesce ) e lumpia (simili agli involtini primavera) sono stati completamente assimilati.

Nonostante il panorama variegato della cucina indonesiana,alcuni popolari piatti indonesiani come il nasi goreng, gado-gado, sate e soto sono onnipresenti nel Paese e sono considerati piatti nazionali indonesiani.


Alcuni piatti popolari che hanno avuto origine in Indonesia sono ormai comuni in gran parte del sud-est asiatico. Piatti indonesiani come il satay, rendang (manzo) e sambal (salsa indonesiana) sono tra le pietanze favorite in Malaysia e Singapore. Piatti a base di soia, come ad esempio variazioni di tofu (tahu) e tempeh sono ormai molto popolari anche oltre i confini dell'Indonesia.


Il Tempeh, in particolare, è considerato un'invenzione giavanese. Il Tempeh costituisce un adattamento locale di un alimento realizzato mediante la fermentazione controllata dei semi di soia gialla che arrivano ad assumere la forma e le consistenza di piccoli panetti. Il Tempeh è noto anche come "carne vegetale". A causa delle sue proprietà naturali che consentono un alto apporto di proteine, fibre e vitamine, il tempeh sta diventando sempre più popolare, oltre che nei paesi asiatici, anche in Europa.


Un altro alimento derivato dalla fermentazione di prodotti vegetali è l'oncom; simile per certi versi al tempeh, ma si differenzia per l'utilizzo di una varietà di basi, non solo soia, che comprendo tempeh, tofu e alcune varietà di funghi. l'oncon  è particolarmente popolare nell'area denominata  West Java.


I pasti indonesiani sono comunemente consumati con la combinazione di un cucchiaio nella mano destra e la forchetta nella mano sinistra (per spingere il cibo sul cucchiaio), anche se in molte parti del paese, quali West Java e Sumatra occidentale, è parte della cultura tradizionale mangiare con le mani. Nei ristoranti,o nelle famiglie, che utilizzano ordinariamente le mani nude per mangiare, presentano il come in foodstalls  i ristoranti tradizionali Sundanese e Minangkabau, o Oriente Javanese Pecel lele (pesce gatto fritto con sambal) e ayam goreng (pollo fritto), bancarelle di cibo, di solito servono kobokan (un ciotola di acqua di rubinetto con una fetta di calce in esso per dare un profumo fresco).Questa ciotola di acqua non dovrebbe essere consumata, tuttavia, è utilizzato per lavare una mano prima e dopo i pasti.

Mangiare con le bacchette si trova di solito solo in bancarelle o ristoranti che servono adattamenti indonesiani della cucina cinese, come bakmie o mie ayam (chicken noodles) con pangsit (ravioli), mie goreng (spaghetti fritti), e kwetiau goreng (Spaghetti di riso fritti).